Vangelo del giorno


+ Dal Vangelo secondo Marco
   (Mc 6,1-6)

In quel tempo, Gesù venne nella sua patria e i suoi discepoli lo seguirono. 

Giunto il sabato, si mise a insegnare nella sinagoga. E molti, ascoltando, rimanevano stupiti e dicevano: «Da dove gli vengono queste cose? E che sapienza è quella che gli è stata data? E i prodigi come quelli compiuti dalle sue mani? Non è costui il falegname, il figlio di Maria, il fratello di Giacomo, di Ioses, di Giuda e di Simone? E le sue sorelle, non stanno qui da noi?». Ed era per loro motivo di scandalo. 

Ma Gesù disse loro: «Un profeta non è disprezzato se non nella sua patria, tra i suoi parenti e in casa sua». E lì non poteva compiere nessun prodigio, ma solo impose le mani a pochi malati e li guarì. E si meravigliava della loro incredulità.

Gesù percorreva i villaggi d’intorno, insegnando.

Parola del Signore

Regina dei cieli 

REGINA DEI CIELI

cd – 03 Lo Spirito e la sposa dicono: Vieni (2001)

(autore: Alessio Serafini, Amelia Zeuli voce: Alessio Serafini)

A te, Maria, rivolgo lo sguardo,
A te, Madre mia, affido il mio pianto.
In te io spero sempre sai,
non mi lasciare mai
grazia piena, Madre pura.

Tu Maria, tu com’ eri bella davanti alla croce,
col tuo dolore, con il tuo amore, con le tue lacrime
che bagnavano il viso e riflettevano il Paradiso
dove tuo Figlio ti avrebbe portato

Regina dei cieli sei,
Madre dell’amore mi rivolgo a te,
porta questa mia preghiera ai Re dei re,
come facesti a Cana intercedi per me,
e grazia sarà… e grazia sarà.

Il tuo sguardo d’amore mi dona la pace
e so che con te non devo temere,
e dal tuo cuore mi lascio guidare
ad avere fiducia in Dio Salvatore.

Tu Maria, tu com’eri bella davanti alla croce
col tuo dolore, con il tuo amore, con le tue lacrime
che bagnavano il viso e rifletteveno il Paradiso
dove tuo Figlio ti avrebbe portato

Regina dei cieli sei,
Madre dell’amore mi rivolgo a te,
porta questa mia preghiera ai Re dei re,
come facesti a Cana intercedi per me,
e grazia sarà… e grazia sarà.

1 2 3